Speciale

NaNoWriMo | Cos’è e come funziona

Bentornati miei cari Lettori!
Se avete letto la Bucket List di qualche giorno fa, ricorderete uno dei punti da me scelti per questo autunno: “partecipare al NaNoWriMo“. Mi rivolgo quindi non solo agli appassionati lettori che seguono questo blog, ma anche agli scrittori (o aspiranti autori): oggi – nel caso non ne abbiate mai sentito parlare – vi spiego cos’è il NaNoWriMo, ovvero il National Novel Writing Month. 

Il NaNoWriMo è un progetto di scrittura creativa nato oltreoceano che annualmente si svolge nel mese di novembre. Lo scopo è scrivere un romanzo (o almeno una parte di esso) nell’arco di un mese.
L’obiettivo base è di 50.000 parole in trenta giorni, con una media di quasi 1700 giornaliere, lettera più lettera meno.

Non è così folle come sembra, ve lo posso assicurare. Pensate, le sole poche frasi che avete letto finora in questo articolo sono circa centocinquanta parole. Inoltre, per un ancor più pratico esempio, Harry Potter e la Pietra Filosofale – il più breve fra i romanzi della celebre serie fantasy – è lungo meno di settantasettemila parole. Sembra un po’ meno inquietante così? 

 

Vorrei condividere con voi (sia qui che su instagram) la mia esperienza nel prossimo NaNo. Al momento sono letteralmente a zero, non ho neppure scelto la storia che vorrei scrivere. Nonostante abbia svariate idee nella testa, nessuna di queste urla SONO IO QUELLA GIUSTA. Sto quindi facendo un po’ di brainstorming per prerararmi al meglio e decidere il da farsi. 

La chiave del successo di un NaNo è la pianificazione. Andare allo sbaraglio non porta ad alcun risultato… non per me almeno 🙈 vi terrò aggiornati! 

Conoscevate il NaNoWriMo? Parteciperete anche voi? 

4 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *