La Lettrice si racconta...

My dear October #10

Caro Ottobre,
Non è sempre facile sorridere. Hai mai letto quella frase sulla vita che è come una fotografia? Dice che “se sorridi viene meglio”. Probabilmente è vero, ma non è immediato come può sembrare. Non per me. 

Non riesco ad alzarmi la mattina e dire: «Oggi sorrido, a prescindere di tutto e tutti». Decisamente non è nella mia natura… Forse per questo l’autunno mi sta così bene addosso, con i suoi cieli uggiosi, le sue piogge dal sapore malinconico e quel vento fresco che spazza via foglie e pensieri. L’autunno è una poesia della natura: un’ode al cambiamento che abbraccia ogni oncia di rinascita e sorride alla certezza di un futuro che esso stesso sta creando. 

Il solo pensiero che un tempo mi sentivo la principessa dell’estate, figlia del mare e amante del sole… mi fa piegare in due dal ridere! 

Già lo sai , mio dolce Ottobre, questa è la versione di me stessa che volevo diventare da tempo. Gaia con i piedi per terra, che guarda il mondo per ciò che è realmente e lo affronta. Ok, magari il percorso è stato più accidentato del previsto e avrei volentieri fatto a meno di qualche ferita qua e là, ma eccoci… con le mani sporche d’inchiostro e il cuore più ricco di quanto sia mai stato prima. Non male come risultato. 

Spero tu sia fiero di me, caro Ottobre. Lo spero davvero,
Gaia 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *