La Lettrice si racconta...

My dear October #6

Caro Ottobre,
Il silenzio è un’arma potente, tanto quanto la parola. Nel silenzio ascoltiamo noi stessi e la verità che ci circonda, senza intrusioni dall’esterno. Se da un lato il rumore ovatta, altera o distorce, dall’altro il silenzio permette purezza e totale trasparenza.

Io e il mio silenzio siamo in perfetta sintonia. Ci rispettiamo, non c’è sopraffazione o disagio fra noi. Siamo due elementi della stessa natura, che convivono e si abbracciano in molteplici occasioni.
Il silenzio è il mio primo segno di rifiuto. Non sono per la filosofia “chi tace acconsente”. Se voglio dire sì, lo faccio sempre a voce, non lascio decidere ad altri il mio pensiero. Se sto zitta invece, dico no. Un no che non vale neppure un briciolo della mia parola.

Vedi Ottobre, non ho mai detto di essere una persona facile, ma so che da quando avevo diciotto anni ho imparato ad amare il mio silenzio e la sua forza. Mi ha permesso di tenere a distanza ciò che è tossico, ieri come oggi e come domani.
Tu sai di cosa parlo. E sai quanto sia fiera di questa forza che da allora è sempre con me.

Amo il silenzio.
Ma a te, dolce Ottobre, sto regalando parole e parole, perchè sei importante. Perchè mi aiuti sempre.

Non smettere mai di farlo,
Gaia

4 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *